Staid

Andrea Staid è docente di Antropologia culturale e visuale presso la Naba, Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano, di Letterature comparate presso l’Università Insubria, Phd alla Universidad de Granada. Collabora con il museo MUDEC di Milano, dirige per la casa editrice Meltemi la collana Biblioteca/Antropologia. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: La casa vivente (Add, 2021); Dis-integrati. Migrazioni ai tempi della pandemia (Nottetempo, 2020); Contro la gerarchia e il dominio (Meltemi, 2018); Le nostre braccia. Meticciato e antropologia delle nuove schiavitù (2011, nuova ed. 2018), Senza confini (con F. Cogni, 2018), Abitare illegale (2017), Gli arditi del popolo (2015, nuova ed. 2021), I dannati della metropoli (2014) per Milieu. È autore anche del saggio I senza Stato (Bèbert, 2015). I suoi libri sono tradotti in Grecia, Germania, Spagna. Collabora con diverse testate giornalistiche tra le quali Il Tascabile e Left.

Andrea Staid & i Dialoghi

Il programma sarà disponibile a breve...

Il programma sarà disponibile a breve...

Scarica la App dei Dialoghi

Home