che cos'è il festival Dialoghi di Pistoia

 

Dialoghi: fra relatori, fra discipline diverse, fra relatori e pubblico, perché l’importante è dialogare, per meglio capire, conoscere e confrontarsi. È questo il punto di partenza del festival Dialoghi di Pistoia, ideato e diretto da Giulia Cogoli, animato da tredici anni da un impegno culturale e civile e dalla volontà di coinvolgere il più vasto pubblico possibile durante tre giorni di incontri, lezioni, spettacoli e letture nel centro storico di Pistoia.

Un festival di approfondimento culturale dedicato all’antropologia del contemporaneo, che vuole offrire a chi partecipa nuovi sguardi sulle società umane, ponendo a confronto esperti di diversi ambiti in un colloquio che attraversi i confini disciplinari e proponga letture inedite del mondo che ci circonda.
I Dialoghi offrono un modo nuovo di fare approfondimento culturale, sia per il taglio antropologico, che per primi hanno adottato, sia per la produzione di contenuti culturali. L’impegno costante consiste infatti nell’offrire al pubblico conferenze, spettacoli, incontri inediti. Per questo motivo, negli anni, al festival si sono affiancate una serie di iniziative: una collana di volumi editi da UTET, un vasto archivio di registrazioni audio e video ( 3,3 milioni di visualizzazioni), un progetto scolastico che ha visto la partecipazione di  32.000 giovani.

La X edizione di Pistoia - Dialoghi sull'uomo, che ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica.
La XI edizione si è svolta solo online per l'emergenza sanitaria, con circa 90.000 visualizzazioni delle conferenze e un pubblico coinvolto di oltre mezzo milione. La XII edizione è finalmente tornata in presenza con grande parteciapzione del pubblico.

 

 

Scarica la App dei Dialoghi

Home