Il programma della XIII edizione dei Dialoghi

Leggi il programma della XIII edizione. Narrare humanum est. La vita come intreccio di storie e immaginari, questo il tema del 2022. «Il racconto è presente in tutti i tempi, in tutti i luoghi, in tutte le società; il racconto comincia con la storia stessa dell’umanità», scrive Roland Barthes. «Non esiste, non è mai esistito in alcun luogo un popolo senza racconti. Siamo una specie che racconta, che si racconta, lo abbiamo sempre fatto, in varie forme e con vari linguaggi.»
Dai miti classici al cinema, dalla fiaba al web, dalla psicanalisi allo storytelling dei leader: quest’anno il festival indagherà come nascono le narrazioni del genere umano. Abbiamo sempre creato immaginari multiformi, che costituiscono la ricchezza, la rappresentazione e la storia dell’essere umano. Raccontiamo per dare un senso alla nostra esistenza, per trasmettere informazioni agli altri, per immaginare il futuro, per condividere, per contrapporci, per rielaborare, per il piacere di farlo. Raccontiamo il nostro passato, costruendolo, così come modelliamo il presente, con continue narrazioni, anche contrastanti. Allo stesso modo immaginiamo il futuro.

«Oggi tutto pare dover essere narrazione. Dalla politica alla medicina le nuove tecnologie impongono a tutti – nel privato e nel pubblico – questa forma di espressione. Dietro le campagne pubblicitarie o quelle politiche si celano sempre più le sofisticate tecniche di storytelling management. I Dialoghi di Pistoia, con il contributo di antropologi, scrittori, storici, artisti, psicanalisti, giornalisti approfondiranno perché abbiamo bisogno di storie e perché le raccontiamo.» Giulia Cogoli, direttrice del festival.

GLI EVENTI AL MOMENTO ESAURITI AVRANNO ALTRI BIGLIETTI DISPONIBILI IL 20 MAGGIO

 

Scarica la App dei Dialoghi

Home