Noi siamo ambiente: la grande narrazione

7 Adriano Favole , Andrea Staid

Noi siamo ambiente: la grande narrazione

€ 3.00
Sabato 28 Maggio 2022 11.00
teatro Manzoni 3
È questa la grande narrazione dei nostri tempi: l’ambiente e la crisi climatica. Dopo anni di grande cecità e silenzio, sono ora al centro delle nostre discussioni. Cosa possono suggerire gli antropologi al proposito? Prendendo spunto dai loro studi nel Sud Asiatico e in Oceania e dalle esperienze di relazione con i loro luoghi di vita, Adriano Favole e Andrea Staid, esploreranno la concezione dell’ambiente in altre società, chiedendosi se e come quei modelli possano essere creativamente rielaborati per immaginare un futuro più attento alle relazioni tra noi e i non umani. L’ambiente, nella narrazione dei due relatori, non è un luogo da visitare: l’ambiente siamo noi insieme a tutti gli altri esseri che lo abitano. L’ambiente non è un ammalato da curare, ma piuttosto un tessuto di relazioni capaci di curarci. Anche noi siamo ambiente.

Adriano Favole è professore ordinario di Antropologia culturale presso il Dipartimento di Culture, Politica e Società dell’Università di Torino dove insegna Antropologia culturale, Antropologia della comunicazione e Cultura e potere. 
Ha fondato e dirige il Laboratorio “Arcipelago Europa”. È stato visiting professor presso le Università della Nuova Caledonia e di La Rèunion. Ha viaggiato e compiuto ricerche a Futuna (Polinesia occidentale), in Nuova Caledonia, a Vanuatu, in Australia, a La Réunion e in Guyana Francese. I suoi ambiti di ricerca principali sono l’antropologia politica, l’antropologia del corpo e l’antropologia del patrimonio. Collabora con “La lettura” del Corriere della Sera. È autore di: Isole nella corrente (La ricerca folklorica, Grafo, 2007); Resti di umanità. Vita sociale del corpo dopo la morte (2003), Oceania. Isole di creatività culturale (2010), La bussola dell’antropologo (2015) per Laterza; Vie di fuga. Otto passi per uscire dalla propria cultura (2018), ll mondo che avrete. Virus, antropocene, rivoluzione (con M. Aime e F. Remotti, 2020) per UTET; La palma del potere (Il Segnalibro, 2000); L’Europa d’oltremare (Raffaello Cortina, 2020). Nel 2022 è uscito il volume Ecologie native (elèuthera) di Emanuela Borgnino di cui ha scritto la prefazione.

Adriano Favole & i Dialoghi

Il programma sarà disponibile a breve...

Andrea Staid è docente di Antropologia culturale e visuale presso la Naba, Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano, di Letterature comparate presso l’Università Insubria, Phd alla Universidad de Granada. Collabora con il museo MUDEC di Milano, dirige per la casa editrice Meltemi la collana Biblioteca/Antropologia. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo: La casa vivente (Add, 2021); Dis-integrati. Migrazioni ai tempi della pandemia (Nottetempo, 2020); Contro la gerarchia e il dominio (Meltemi, 2018); Le nostre braccia. Meticciato e antropologia delle nuove schiavitù (2011, nuova ed. 2018), Senza confini (con F. Cogni, 2018), Abitare illegale (2017), Gli arditi del popolo (2015, nuova ed. 2021), I dannati della metropoli (2014) per Milieu. È autore anche del saggio I senza Stato (Bèbert, 2015). I suoi libri sono tradotti in Grecia, Germania, Spagna. Collabora con diverse testate giornalistiche tra le quali Il Tascabile e Left.

Andrea Staid & i Dialoghi

Il programma sarà disponibile a breve...

Il programma sarà disponibile a breve...

Scarica la App dei Dialoghi

Home